Indietro

Avv. Francesco Giammaria

giammaria@pessi.it francescogiammaria@ordineavvocatiroma.org


Sede: Roma

Tel. (+39) 06.852311

Fax (+39) 06.85231343

CURRICULUM VITAE

Francesco Giammaria

Avvocato specializzato con lode in Diritto Sindacale del Lavoro e della Previdenza Sociale presso la Scuola di specializzazione dell’Università di Roma “La Sapienza”, è abilitato al patrocinio dinanzi alle Magistrature Superiori e Socio Fondatore dello Studio.

Svolge l’attività professionale occupandosi sia della consulenza che del contenzioso del lavoro, sindacale e previdenziale.

Assiste personalmente primarie società nazionali ed estere operanti in diversi comparti produttivi (bancario, alberghiero, televisivo, aviation e servizi aeroportuali, commerciale, automobilistico, industriale, petrolifero, enti previdenziali, della somministrazione del lavoro, dei servizi, delle federazioni sportive, degli enti religiosi) ed ha conseguito una vasta esperienza anche nell’impostazione, implementazione e gestione di procedure di acquisizione societarie e trasferimento d’azienda, di cassa integrazioni guadagni (ordinaria, straordinaria ed in deroga) e contratti di solidarietà, di licenziamenti collettivi e mobilità intervenendo in prima persona alle trattative sindacali a livello aziendale, territoriale e nazionale nonché dinanzi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero del Lavoro e/o al Ministero delle Attività produttive, alle Regioni ovvero alle Direzioni Territoriali competenti. Gestisce, altresì, la costituzione, le dinamiche retributive e la risoluzione di rapporti di amministrazione e di dirigenza di importanti vertici aziendali, partecipando anche a sedute consiliari e assembleari.

E’ Professore a contratto di Diritto del Lavoro presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata dall’Anno Accademico 2001/2002 e presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma. Precedentemente lo è stato presso l’Università degli Studi di L’Aquila.

Vincitore di diverse borse di studio in materie giuslavoristiche è Socio dell’AIDLASS - Associazione Italiana di Diritto del Lavoro e della Sicurezza Sociale nonché dell’AGI Avvocati Giuslavoristi Italiani.

E’ stato relatore in giornate di studio e corsi di formazione organizzati dalle principali società specializzate nel settore. Tra i numerosi temi trattati vi sono: “Flessibilità delle mansioni”; “L’Apprendistato nell’ambito del pacchetto Treu”; “La nuova disciplina del lavoro part time”; “Controlli a distanza dei lavoratori”; “Il Fondo esuberi nel settore del credito”; “Il contratto di inserimento”; “Il contratto di collaborazione a progetto”; “Gli ammortizzatori sociali”; “La somministrazione”; “La Riforma Biagi”; “Conciliazione ed arbitrato nel rapporto di  lavoro”; “Aspetti giuslavoristici del D.Lgs. n. 231 del 2001”; “La prevenzione e la deflazione del contenzioso”; “La certificazione dei contratti”; “La gestione della crisi tra incentivi al reimpiego e valorizzazione della contrattazione collettiva”; “Le collaborazioni autonome nella Riforma Fornero”.

E’ membro della redazione del Notiziario di Giurisprudenza del Lavoro, rivista specializzata in diritto Sindacale del lavoro e della Previdenza Sociale dell’ABI, edita dalla Bancaria Editrice ed è autore di oltre 200 note a sentenza pubblicate sulla stessa.

Tra le principali pubblicazioni ulteriori vi sono:

- Lavoro domestico, Licenziamento disciplinare e tutela della maternità, nota a Pretura di Firenze, ordinanza (di remissione alla Corte Costituzionale) n. 582/1994, in Diritto del Lavoro, 1994, II, 517.

- Nuovo intervento della Corte Costituzionale in materia di  sciopero nei servizi pubblici essenziali nota  a  Corte Costituzionale,  24 febbraio 1995, n. 57, in Il diritto  del lavoro, 1995, II, 150.

- Osservazioni in tema di mutamento di mansioni e tutela della  professionalità, in Il Diritto del Lavoro, 1995,  I, 496.

- Osservazioni  in  tema di  danno  da  dequalificazione professionale, nota a Cassazione Civile, Sezione Lavoro, 18 aprile  1996, n. 3686, in Giurisprudenza Italiana, 1997,  I, 1, 926.

- Disciplina  delle mansioni e flessibilità: le  deroghe all'art.  2103 c.c. in “Flessibilità e diritto del  lavoro”, II a cura di Giuseppe Santoro Passarelli, Torino, 1997,  11.

- Le Sezioni Unite e l’<<intenzionalità>> nell’art. 28: il quadro generale lascia una perplessità, nota a Cassazione Sezioni Unite Civili, 12 giugno 1997, n. 5295, in Rassegna Giuridica dell’Energia Elettrica, 1998, 1, 129.

- L’articolo 28 dello Statuto dei lavoratori tutela i soli diritti sindacali, nota a decreto Pret. Roma, in Guida al lavoro, 1998, 7, 16.

- Successione di ccnl: aspettative di fatto e autonomia contrattuale, in Guida al Lavoro, 1998, 45, 68.

- Riflessioni in tema di patto di non concorrenza, in Guida al lavoro, 2000, 29, 30.

- Commento agli artt. 2095 e 2103 c.c. nell’ambito del “Codice Civile Ipertestuale” edito dalla UTET a cura di Confortini – Bonilini 2009.

- Commento agli artt. 414, 416, 425, 428, 431 c.p.c. nell’ambito del “Codice Ipertestuale di Diritto del Lavoro” edito dalla UTET 2010.

- “Azione di regresso dell’Inail e accertamento del fatto-reato in sede civile”,  nota a Corte di Cassazione – Sezione Lavoro 17 maggio 2010 n. 11986 in Mass. Giur. Lav., 2011, 4, 276.

- “Assunzione obbligatoria solo per la qualifica richiesta”,  nota a Corte di Cassazione – Sezione Lavoro 25 marzo 2011 n. 7007 in Mass. Giur. Lav., 2011, 7, 510.

- “Alcune considerazioni sulle “nuove” collaborazioni autonome”,  in Mass. Giur. Lav., 2013, 8, 510.

- “Panoramica sulla Riforma Fornero”, in La Riforma Fornero, Spunti di discussione, a cura di Roberto Pessi e Giuseppe Sigillò Massara, CEDAM, 2013, 4.

- “Le collaborazioni autonome”, in La Riforma Fornero, Spunti di discussione, a cura di Roberto Pessi e Giuseppe Sigillò Massara, CEDAM, 2013, 83.

Ha una buona conoscenza della lingua inglese sia scritta che parlata.